Inaugurazione sede Stampa E-mail
Scritto da Manuele Ventoruzzo   
Lunedì 26 Luglio 2010 22:50

Quella del 10 luglio è stata una bella giornata di festa per il nostro circolo. Finalmente il Partito Democratico ha una sede a Codroipo e questo, sicuramente, darà nuovo slancio alle nostre iniziative.

Ringrazio tutti i partecipanti e i nostri ospiti che sono intervenuti durante l'inaugurazione, Debora Serracchiani, Cristiano Shaurli e Vittorino Boem.

 

Desidero anche ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile l'evento, le persone del circolo che hanno lavorato sodo perché tutto fosse pronto nei tempi giusti, Arnaldo Roiatti che con generosità ci ha donato mobilio e attrezzatura, Roberto Tonizzo che ha realizzato l'insegna e Dzevat Maksuti.

Concludo postando, per chi non fosse presente, un articolo che il nostro bravo Luca Surace ha scritto e che è stato pubblicato (in sintesi) sul Messaggero Veneto.

 

E’ con una, diciamolo pure, meritata soddisfazione, che annunciamo a tutti gli iscritti e simpatizzanti l’apertura della nuova sede del Partito Democratico a Codroipo, futuro fulcro della vita politica nel Medio Friuli. I locali della nuova sede si trovano in Via Giuseppe Verdi, n. 26.

La cerimonia di inaugurazione, svoltasi sabato 10 luglio alle 17.00, ha visto l’entusiastica partecipazione di tutti i neo-iscritti e simpatizzanti. Sono intervenute, a sottolineare l’estrema importanza dell’evento, le maggiori personalità politiche del circondario: l'eurodeputata nonché segretaria regionale del Partito Democratico
Debora Serracchiani, Il segretario provinciale del partito Cristiano Shaurli, il Sindaco del Comune codroipese Vittorino Boem e il vicesindaco Daniele Cordovado.
 
Il segretario locale Manuele Ventoruzzo ha letto, con comprensibile emozione, il discorso di apertura soffermandosi sul significato che una sede può avere come punto di incontro dove informarsi, condividere le proprie idee per la comunità e ricercare insieme (ponendo particolare enfasi su questo insieme) un percorso che permetta al territorio paese di proseguire l'evoluzione tanto agognata.

Consci di avere costituito una meravigliosa macchina politica, i presenti hanno partecipato con vivo interesse alla discussione. Si è quindi passati al taglio dei nastri e alla visita dei locali della nuova sede e fra tutti, ha destato maggiore curiosità, l'arredamento connubio fra passato locale/nazionale, in pieno stile con le tradizioni che le due maggiori componenti fondatrici hanno donato al nuovo partito. 

Il pomeriggio si è concluso con un brindisi corale ed un augurio per un tenace lavoro a tutti, visti gli impegni futuri.